Guru degli investimenti Jim Rogers: Il valore del Bitcoin scenderà a zero

L’investitore Jim Rogers pensa che Bitcoin sia ancora in una bolla e che la crittovaluta alla fine andrà a zero e scomparirà.

Il guru degli investimenti che ha detto che Bitcoin System in una bolla già nel 2017 ha recentemente ipotizzato che tutte le crittocurrenze alla fine scompariranno.

In un’intervista con la pubblicazione AERA

In un’intervista con la pubblicazione AERA dot di Asahi il 19 giugno, l’investitore Jim Rogers ha detto che le valute crittografiche, incluso il Bitcoin (BTC) „saranno in declino alla fine e tutto andrà a zero“.

„Coloro che usano la crittovaluta pensano di essere più intelligenti dei loro governi“, ha detto Rogers al punto AERA. „In effetti, penso che abbiano ragione. Ma i loro governi hanno qualcosa che i crittocrati non hanno. Sono le armi. La ragione per cui penso che la cripto-moneta elettronica alla fine sparirà è che non si basa sulla forza armata del potere dei governi“.

C’è stata una qualche correlazione non provata tra l’aumento e il calo dei prezzi delle crittovalute e i governi che agiscono in modo più autoritario. Quando Donald Trump ha ordinato la dispersione forzata di manifestanti pacifici vicino alla Casa Bianca il 1° giugno, il prezzo del Bitcoin è salito di oltre l’8%.

Il cripto è „solo gioco d’azzardo“

Il Cointelegraph ha riferito nel novembre 2017 che Rogers ha detto che BTC „sembra e odora“ come una bolla. Questo prima che la crittovaluta raggiungesse il suo prezzo più alto di tutti i tempi di oltre 20.000 dollari nel dicembre 2017.

„[…] le crittovalute non esistevano nemmeno qualche anno fa, ma in un batter d’occhio sono diventate 100 e 1000 volte più preziose. Questa è una bolla chiara e non so il prezzo giusto. La moneta virtuale non è un obiettivo di investimento. È solo gioco d’azzardo“.

Insieme a miliardari come Warren Buffett e George Soros, Rogers è considerato uno dei maggiori investitori al mondo. Le sue opinioni nell’intervista di AERA dot fanno eco a quelle di Buffett, che a febbraio ha detto che „le crittocittà non hanno fondamentalmente alcun valore“.